235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    giugno        agosto


21 luglio 2009

Il Presidente del Portogruaro Francesco Mio «No ai gironi in verticale» - leggo.it

Il presidente Mio se la prende col Palazzo: «Non ha senso dividere la Prima Divisione in lungo, solo costi da capogiro» ...continua a leggere >>

facebook

11 giugno 2008

Portogruaro, Il tecnico Domenicali: «Saremo ancora protagonisti»


Domenicali: «Vi faremo divertire anche in C1»

di Marco Zorzo


PORTOGRUARO - Guai dormire sugli allori. Primo summit, ieri pomeriggio in casa granata. Tra patròn Francesco Mio e il confermatissimo Manuele Domenicali, condottiero del Porto, neo promosso in C1. «Ancora non ci siamo resi conto di cosa abbiamo fatto: qualche giorno e poi entreremo nell’ordine delle idee. Una cosa è certa: faremo divertire i nostri tifosi pure l’anno prossimo».
Indiani. Era la prima scelta, poi se n’è andato, dopo la presentazione. Ha preferito la C1, al Crotone. E Domenicali ha raccolto la sfida, entrando nella storia. Il tecnico ferrarese sorride. «E’ nel mio destino seguire Indiani: l’anno scorso a Catanzaro, dopo il suo no, quest’anno al Porto...».
Consapevolezza. «Che il Porto fosse in grado di lottare per la promozione l’ho capito quasi subito, nonostante la concorrenza agguerrita e un girone di qualità come il nostro. Ho avuto la fortuna di allenare un grande gruppo».
La crisi superata. «C’è stata in avvio del nuovo anno solare. Ed è durata anche troppo... Poi abbiamo gestito alla grande il terzo posto, chiudendo in bellezza: cinque vittorie consecutive, che ci hanno portato ai play off consapevoli delle nostre forze e delle nostre qualità tecnico-tattiche».
Nomi. Eddy Baggio, Carboni, Cunico. Chi resta, chi va? «E’ ancora presto. Però il nostro capitano (Cunico, ndr) è intoccabile...».
Innesti. Per essere competitivi, quanti acquisti bisogna fare? Domenicali sorride. «Cominciamo col dire che questo gruppo non va smantellato. Credo che con 3-4 ritocchi potremo dire la nostra che in C1. Sarà un campionato di alta qualità, con tanti derby e altre sfide importanti: faremo di tutto per essere all’altezza».
Celebrazioni. E adesso? Domenicali sbotta. «Beh, ci sarà una grande festa venerdì sera a Portogruaro. E poi si comincerà a pensare seriamente all’anno calcistico che verrà».
Dediche. Domenicali ne ha un paio. «Alla mia famiglia, che mi è sempre stata vicina e poi a Dino e Francesco Mio: due persone davvero eccezionali. Meriterebbero due monumenti a Portogruaro».
http://www.leggo.it/sfoglia.php?data=20080611&pag=14&citta=VENEZIA&sez=SPORT&ediz=VENEZIA

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. portogruaro leggo.it

permalink | inviato da ipse dixit il 11/6/2008 alle 16:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 giugno 2008

Padova, Muzzi salva Sabatini e scarica Meluso: «Ha sbagliato, deve pagare». Stasera Cestaro convoca i soci



Muzzi: «Cittadella in B? Da mangiarsi le mani...»

di Giovanni Viafora


PADOVA – Toh, chi si risente! Proprio alla vigilia dell’importante incontro tra Marcello Cestaro e i soci del Padova (convocato questa sera all’Euganeo alle 19), ecco che torna a parlare capitan Muzzi. E come al solito l’intervento del bomber romano è di quelli che non passano inosservati.
Roberto Muzzi, stasera in sede si decidono i piani per la prossima stagione. E se per Sabatini sembra scontata la riconferma, per il diesse Meluso invece la situazione pare più complicata…
«Purtroppo quando non arrivano i risultati è giusto che qualcuno paghi. A me dispiace per il diesse, che è una brava persona, ma quest’anno sono stati fatti degli errori. E al presidente certe cose non sono piaciute».
Ovvero?
«Cestaro è un uomo che in termini economici ha dato tantissimo per il Padova. Ora è normale che si domandi il perché di certi fallimenti. Uno spende tanto, pensando di centrare determinati obiettivi e poi invece si ritrova con la squadra fuori dai play off. Qualcosa evidentemente non ha funzionato».
E intanto in B ci è andato il Cittadella…
«Già, lasciamo stare… Noi del Padova dobbiamo solo mangiarci le mani! In campionato li avevamo presi a pallonate sia all’andata, che al ritorno. E’ davvero incredibile…»
Muzzi, ma lei cosa farà?
«L’ho sempre detto, ho sposato in pieno la causa biancoscudata e dunque da parte mia c’è tutta l’intenzione di continuare un altro anno da protagonista».
Contento anche di proseguire sotto la direzione di Carlo Sabatini?
«Assolutamente. Il mister è un’ottima persona e come tecnico è stato capace di dare alla squadra molti stimoli. Penso davvero che sia l’uomo giusto per puntare in alto».
E a proposito di mister Sabatini, ieri l’ex tecnico della Berretti è tornato a manifestare il suo entusiasmo per l’incarico che patròn Cestaro è pronto a ridargli. «Per me sarà un onore - ha ribadito Sabatini -, cercherò di proseguire il lavoro dell’ultima stagione, puntando soprattutto a ringiovanire la rosa».
http://www.leggo.it/sfoglia.php?data=20080611&pag=12&citta=PADOVA&sez=SPORT&ediz=PADOVA

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. padova leggo.it

permalink | inviato da ipse dixit il 11/6/2008 alle 16:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


9 giugno 2008

Remondina: «Hellas, vengo di corsa»

Il tecnico conferma: «Sono stato contattato da Previdi». In settimana la fumata bianca?

di Gianluca Vighini



VERONA - Candidato numero uno per la panchina dell’Hellas. Per ora Gianmarco Remondina (nella foto), 50 anni compiuti a mazro, nativo di Rovato, in provincia di Brescia, ex artefice del miracolo Sassuolo (trascinato dalla C2 sino ai play off di C1 12 mesi fa) ed ex del Piacenza (esonerato nell’ultima stagione) ha ottenuto questa investitura.
Confermata da Nardino Previdi, l’uomo mercato gialloblù. «Remondina è un tecnico che stiamo seguendo. E’ chiaro che in questa fase si sentono tanti tecnici - ha spiegato Previdi - perché prima di prendere un allenatore per una piazza esigente come Verona, bisogna sapere tante cose. Come allena, come si presenta alla stampa e ai tifosi, quanto prende d’ingaggio, di quante persone è composta la sua “corte”. Stiamo attingendo informazioni, l’abbiamo fatto anche con Remondina».
Circostanza confermata dallo stesso allenatore sentito proprio ieri. «Non trovo scandaloso che in questa fase una società si guardi attorno e contatti vari allenatori - dice il tecnico bresciano - ed è questo che sta facendo il Verona. Confermo comunque di aver ricevuto una chiamata. Siamo in una situazione d’attesa. Ma credo che l’impasse sarà rotto già nei prossimi giorni».
Impasse dettato da tanti fattori. Prima di tutto la squadra. Remondina e Previdi ne hanno parlato, sicuramente. «Faremo una squadra competitiva - ha ribadito Nardino al tecnico. Un mix di giovani e di giocatori esperti, molto più tarata per la serie C rispetto a quella costruita da Cannella nella scorsa stagione. Parolo e Girardi arriveranno dal Foligno (via Chievo). Resterà Garzon (con Corrent, Orfei e Bellavista).
Si tenterà di trattenere Cissè e Greco. «Non so ancora che futuro avrò, non ne abbiamo parlato, ma molto dipenderà da che squadra verrà costruita», ha detto il centrocampista che l’Hellas detiene in comproprietà con la Roma.
«A Verona, di sicuro verrei di corsa. E’ una piazza straordinaria sono veramente onorato di essere stato chiamato - ha ribadito Remondina -. Prima però devo sistemare alcune cose: sapere per esempio se sono stato ammesso al Supercorso di Coverciano per conseguire il patentino di prima categoria. La notizia dovrebbe arrivarmi in settimana».
E poi il Verona deve vincere la concorrenza di altre società, prima fra tutte l’Albinoleffe (il club bergamasco avrebbe contattato anche Foscarini del Cittadella). «Confermo - conclude Remondina -, ho anche altri contatti. Ma l’Hellas resta al primo posto». (ass)
http://www.leggo.it/sfoglia.php?data=20080609&pag=15&citta=VERONA&sez=SPORT&ediz=VERONA

facebook

9 giugno 2008

Che impresa:Porto in C1, Domenicali: «Gruppo fantastico»


I granata passano anche a Bassano: Abate e Cunico mettono ko la corazzata-Glerean

di Beatrice Majer


Marco Cunico: 1capitano e bomber del Porto, a segno anche ieri


BASSANO - Che impresa: da ieri il calcio lagunare ha due squadre in C1. Il Portogruaro è riuscito a raggiungere il massimo traguardo della sua storia vincendo 2-1 anche al “Mercante”, bissando il 3-2 casalingo di sette giorni prima. Nei primi minuti è il Porto che crea apprensione alla Glerean-band, prima con Montero e poi con lo scatenato Levacovich. Ma è al 14’ che il match si potrebbe sbloccare. Candussio indica il rigore per un fallo di Montero su Berrettoni, messo giù appena dentro l’area. Dagli undici metri però, Rondon calcia debolmente sulla destra di Giambruno che si distende e devia la sfera. Il Bassano, dopo un leggero sbandamento psicologico, riprende a macinare gioco. Ma la retroguardia granata a lascia poco spazio.
Si deve aspettare il 38’ per assistere a una altra palla-gol, la prima interessante per i veneziani. Su angolo battuto dalle destra da Scozzarella, Montero colpisce di testa, ma trova sulla linea di porta locale Stancanelli. I granata, negli ultimi minuti della prima frazione alzano il baricentro. Montero ci riprova sul terzo corner, ma stavolta mette fuori. E’ proprio negli ultimi secondi del recupero che arriva il gol di Abate, bravo a girarsi all’altezza dei 16 metri e colpire il cuoio con un destro a giro. Il pallone s’infila alla destra di Peresson ed il settore dei 1000 tifosi veneziani esplode.
In avvio di ripresa Rondon non riesce a sfruttare di pochissimo un brutto rinvio dei centrali del Porto. Continuano a fioccare le ammonizioni, con l’arbitro che cerca in tutti i modi di tenere in mano la gara. Al 60’ esce per crampi Levacovich con Maniero che entra al suo posto. Il Bassano, invece, un minuto più tardi rimane in dieci per espulsione di Stancanelli, ammonito per la seconda volta. In dieci, i bassanesi provano a pareggiare, ma sulla destra Maniero fa male ai giallorossi.
Inizia proprio dal nuovo entrato l’azione del raddoppio al 67’: sul suo passaggio Cuffa calcia in diagonale, sul secondo palo arriva capitan Cunico che insacca. A nove dal termine il neo entrato Lorenzini accorcia le distante con un colpo di testa, ma ormai la C1 è in tasca agli uomini di mister Domenicali. C’è anche il tempo di assistere a una paratona di Giambruno. Quindi la grande festa granata può cominciare. (ass)



Domenicali

BASSANO - Grandi festeggiamenti, con i granata che si tuffano verso la tribuna occupata dai mille tifosi. In spogliatoio doccia per tutti, compreso Francesco Mio. «Siamo stati bravi, ci siamo meritati la C1, volevano il primo posto, è andata bene così. Dedico questa promozione a mio papà Dino, alla città, ai tifosi. Ringrazio gli avversari. Spero che il Bassano venga ripescato», ha detto tra un gavettone e l’altro. In coro anche Manuele Domenicali. «Gruppo fantastico, siamo stati più forti di tutto». Capitan Cunico elogia la squadra. «Dopo l’1-0 eravamo convinti che non avremmo preso gol. Poi, sul pallone del 2-0, ci ho creduto».
Ezio Glerean mastica amaro. «Meritavamo di più, condannati da gli episodi. L’arbitro Candussio? Mediocre. Non credo al ripescaggio». (R.Pad./ass)

http://www.leggo.it/sfoglia.php?data=20080609&pag=18&citta=VENEZIA&sez=SPORT&ediz=VENEZIA

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. portogruaro leggo.it

permalink | inviato da ipse dixit il 9/6/2008 alle 15:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


9 giugno 2008

Cittadella in B: che spettacolo

Espugnata Cremona grazie ai gol di Meggiorini, Coralli e De Gasperi: in città 4mila in festa

di Giovanni Viafora


Coralli: il bomber del Citta ha segnato un gol e fallito pure un rigore

CREMONA - Il Cittadella è promosso in B (è la seconda volta, dopo il balzo del 2000), al termine di una partita che rimarrà nella storia e che consacra la splendida truppa di Claudio Foscarini tra le realtà più belle del calcio italiano. Cremonese battuta in casa 3-1, con un rigore fallito da Coralli (al 52’) e un gol (giustamente) annullato ai padroni di casa a tempo ormai scaduto (Cozzolino pescato in off side: bravissimo l’arbitro Tozzi e il suo assistente De Pinto!). Non si poteva chiedere di più. E’ il trionfo della programmazione, dell’intelligenza calcistica, del lavoro. E Cittadella riscopre l’amore per i granata: ieri sera ad attendere De Gasperi & C. c’erano oltre 4.000 tifosi. Con il sindaco Massimo Bitonci in testa. Il primo cittadino fa subito una promessa. «In serie B giocheremo qui al Tombolato». Niente Padova, dunque, come otto anni fa. E nemmeno Vicenza, come sosteneva qualcuno.
L’Angelo della promozione. «Siamo stati infinitamente grandi», sussurra commosso patròn Angelo Gabrielli al termine dalla battaglia. E’ lui l’artefice, il demiurgo, il realizzatore della straordinaria impresa. In sala stampa il presidentissimo si presenta con le cannucce del respiratore ancora attaccate al naso. «Mi sono servite per resistere all’emozione», confida. Che per tutti i 90’ ha trepidato in panchina. «Per una realtà come la nostra, vincere in questo modo lascia senza parole - dice il numero uno, alla guida del suo Citta da 35 anni -. Ora ho intenzione di confermare tutti gli uomini dello staff, compreso l’allenatore».
Foscarini il Grande. «Questa promozione è tutta di Gabrielli. A lui dedichiamo la nostra gioia più grande». Eccolo l’altro protagonista. Claudio Foscarini, autore della partita perfetta. Fantastico il mister a caricare la truppa dopo il rovescio del Tombolato, fantastico a muovere le pedine nella gara più importante della carriera. «Questo successo non è casuale – gioisce l’ex tecnico dell’Alzano -, lo preparavamo da tre anni. Imparino le grandi…». E ora? «Martedì mi incontrerò con i dirigenti per parlare del futuro - afferma Foscarini -, ma l’intenzione è quella di fermarsi».
Gli eroi. E i calciatori? Grandi, grandissimi anche loro. «E’ stata dura, ma ora la gioia è indescrivibile», sorride Riccardo Meggiorini autore del primo gol (uno straordinario coast to coast, che ha indirizzato la gara dopo appena 3’). «Le qualità alla fine emergono - dice invece Manuel Iori -, e noi siamo stati più bravi di tutti». Proprio così. Chapeau, Cittadella.
http://www.leggo.it/sfoglia.php?data=20080609&pag=15&citta=PADOVA&sez=SPORT&ediz=PADOVA

facebook

30 maggio 2008

Padova/L’offerta di Bertani Due milioni sul piatto e Cestaro tentenna

di Giovanni Viafora


PADOVA - Nelle mani di Marcello Cestaro l’offerta di Mauro Bertani ora comincia a scottare. Secondo una confidenza raccolta all’interno della società di viale Nereo Rocco, il presidente della Net Srl avrebbe posto al patròn biancoscudato un nuovo ultimatum: «Oltre questa settimana non si vada». Cestaro tuttavia sarebbe in preda a fortissimi dubbi. La famiglia è tornata prepotentemente a chiedergli la cessione delle quote in suo possesso e anche dalla Unicomm sarebbe giunto un accorato invito a lasciare. «La proposta di Bertani ancora non mi convince», avrebbe però confessato il Cavaliere ai suoi più stretti collaboratori. Il cruccio di Cestaro riguarderebbe la cifra che il rampante imprenditore padovano sarebbe disposto a rischiare: due milioni di euro più contropartite in merci, terreni e lavori. Poco per il Cavaliere, che però, di fronte all’unica offerta seria degli ultimi anni, questa volta potrebbe capitolare.
http://www.leggo.it/sfoglia.php?data=20080530&pag=12&citta=PADOVA&sez=SPORT&ediz=PADOVA

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. padova leggo.it

permalink | inviato da ipse dixit il 30/5/2008 alle 21:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 maggio 2008

Cittadella, Foscarini: «Favoriti loro»


Cittadella/Domenica finale play off: il tecnico granata replica a Mondonico

di Stefano Tubaldo



CITTADELLA - L'atmosfera in casa granata non è certo delle più tranquille. Tutto scotta, e non solo per il gran caldo di questi giorni: bollente è anche la fronte di giocatori e dirigenti, dietro la quale si celano mille pensieri e altrettante, naturali, preoccupazioni. Perché a partire da domenica (fischio d’inizio al “Tombolato” alle 16 per la gara d’andata), Cittadella e Cremonese scriveranno il proprio destino nella finale per la promozione in serie B.
Mentre l'allenatore dei grigiorossi, Emiliano Mondonico, non risparmia elogi alla truppa granata, indicandola come favorita alla vittoria nel doppio confronto (il match di ritorno si giocherà domenica prossima in Lombardia), mister Claudio Foscarini, forse anche per scaramanzia, mette le cose in chiaro. «E' una storiella che non mi piace tanto - dice sorridendo -. Mondonico sbaglia: la percentuale di riuscita che io do è 60 a 40 per loro. Mica per niente in campionato si sono classificati secondi, noi terzi. E poi, gli basterebbero due pareggi. I dati parlano chiaro: siamo noi a dover fare il doppio sforzo».
Se non anche triplo visto che i granata dovranno combattere anche la tensione, già salita fino alle stelle. L’essere infatti obbligati a vincere almeno una gara, cercando di pareggiare l'altra, produce una condizione psicologica svantaggiata. «Siamo chiamati a compiere un’impresa e ne siamo davvero felici - aggiunge il tecnico trevigiano del Citta -. Sia noi sia la Cremonese siamo giunti fin qui per meriti indiscutibili, dimostrati nel corso della stagione. Replicare il 3-1 interno in campionato (il 24 febbraio, all’andata finì 0-0, ndr) è forse pensare troppo, ma dovremo provarci con grande determinazione. Bisognerà anche saper soffrire come contro il Foligno, evitando di compattare troppo la manovra - conclude Foscarini -. Siamo a un passo dal nostro sogno e staremo bene attenti a non farcelo soffiare un’altra volta».
Continua intanto senza intoppi la preparazione dei giocatori, attesi domenica al via in condizioni ottimali (unico assente Carteri, squalificato un turno). E le prevendite volano: fino a ieri sera in totale erano quasi 1350 i biglietti acquistati. Tagliandi disponibili negli uffici di via Alighieri fino alle 17 di sabato. (ass)
http://www.leggo.it/sfoglia.php?data=20080530&pag=12&citta=PADOVA&sez=SPORT&ediz=PADOVA

facebook

29 maggio 2008

Mondonico: «Cittadella favorito»

Il tecnico cremonese convinto: «Evitiamo di farli manovrare, sennò ci fanno neri»

di Stefano Tubaldo



CITTADELLA - Nessuna sorpresa fin qui. Pur con qualche fatica di troppo accusata nelle gare di qualificazione, non era molto difficile ad inizio play off stabilire i nomi delle finaliste per la promozione in serie B. A contendersi l’agognato salto di categoria saranno infatti le due squadre che, oltre al Sassuolo già promosso, hanno tirato a lungo le fila nel girone A di C1.
Il doppio confronto tra Cittadella e Cremonese (primo atto in scena domenica al “Tombolato”, ritorno l’8 giugno allo “Zini”) sarà per i granatieri la migliore occasione per prendersi la rivincita sulla scorsa stagione, quando uno scialbo 0-0 nella città del torrone li escluse dai play off. A differenza dell’11 giugno 2000, storica data della promozione in B raggiunta contro il Brescello (1-1 dopo 120’, allora in gara unica al Bentegodi di Verona), il pareggio favorirebbe la truppa grigiorossa, in quanto migliore classificata (seconda, Citta terzo). L’obbligo, quindi, sarà soltanto vincere.
Dalla sponda lombarda, forse per tattica, vanno con i piedi di piombo. Il tecnico cremonese Emiliano Mondonico (nella foto) non ha cambiato idea: i veri favoriti sono i granata. «Resto convinto siano più forti - spiega l'ex allenatore e di Atalanta e Fiorentina -. Ce la giocheremo contro chi ci ha sempre messi in difficoltà. Lasciar manovrare il Cittadella è un grande errore: lo abbiamo capito noi in campionato (0-0 a Cremona, 3-1 sotto le mura, ndr) e anche il Foligno. Cercheremo di provarci regalando nulla, per non dover poi mangiarci le mani».
Essere in finale secondo Mondonico è già un risultato da incorniciare (12 mesi fa, sotto la guida di Roselli, i grigiorossi si salvarono dai play out all’ultima giornata). «Vista la nostra partenza è una gioia lottare per la promozione - conclude -. La concorrenza era molto forte, soprattutto da Padova. Forse mai come quest’anno la finale rispecchia l’andamento del campionato. Sarà senz’altro uno splendido confronto».
E al Tombolato tutto fila liscio: dopo la gita sul Grappa, ieri mattina la squadra si è ritrovata al completo. Sempre da ieri sono inoltre aperte le prevendite per il match di domenica, nella sede di via Dante : 9,30-13 e 15-19. (ass)
http://www.leggo.it/sfoglia.php?data=20080529&pag=12&citta=PADOVA&sez=SPORT&ediz=PADOVA

facebook

28 maggio 2008

Cittadella: Il portierone verso la finale: «La Cremonese è da temere»


Pierobon: «Daremo tutti il massimo»



CITTADELLA - Non hanno dubbi all’ombra delle storiche mura: l’uomo dei miracoli è tornato. Non fosse stato per lui, il 39enne portierone granata Andrea Pierobon, probabilmente in finale contro la Cremonese sarebbe volato il Foligno, che domenica si è visto negare dall’estremo difensore almeno quattro lampanti occasioni da rete.
Dopo essersi preso suo malgrado una breve pausa, culminata in campionato con il 2-3 casalingo strappato dalla Pro Sesto e il 3-1 a Monza (prima ancora il 3-3 con la Paganese), “San Piero” è tornato di nuovo decisivo, pronto a sbarrare la strada da domenica ai bomber grigiorossi Graziani e Temelin. «Non sono certo due giocatori qualsiasi ma tutta la Cremonese è da temere - spiega il portiere del Citta -. E’ un compito molto arduo il nostro. Nel doppio confronto (si parte domenica al “Tombolato”, ndr) dovremo cercare di vincerne almeno una. Abbiamo fatto solo il primo passo verso il grande sogno».
Pausa, quindi Pierobon riprende: «Arrivare in finale era il nostro obiettivo minimo e non si può buttar via tutto dopo che già si era persa la promozione diretta in B. Facciamo sul serio. Daremo più del nostro massimo per regalare al presidente il salto di categoria. Se lo merita lui come tutti noi».
Niente allenamento ieri. Giocatori e staff tecnico si sono ritrovati per una scampagnata in montagna, improvvisata per dare più armonia al duro lavoro che attende i granata a partire da questa mattina. (S.Tub./ass)
http://www.leggo.it/sfoglia.php?data=20080528&pag=12&citta=PADOVA&sez=SPORT&ediz=PADOVA

facebook

sfoglia    giugno        agosto

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo