235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    gennaio        marzo


12 febbraio 2008

Il Lecco non può più sbagliare


Il Lecco non può più sbagliare


Non ci siamo. In questo Lecco c'è qualche cosa che non va, ed attaccarsi una volta all'arbitro, una volta alla sfortuna ed un'altra all'errore di un singolo giocatore, non può bastare per spiegare questa stagione negativa. Non si vuole fare i disfattisti a tutti i costi, non avrebbe alcun senso e non è nello spirito del tifoso lecchese, ma ci si interroga semplicemente sul perchè si sia giunti a questa posizione di classifica e non si sia intervenuti in modo adeguato per sistemare una situazione che, ai più, sembrava drammatica già da parecchio tempo.
Andiamo con ordine. All'inizio del campionato la rosa era composta da una trentina di giocatori, molti giovani riutilizzati poi con la Berretti, quasi tutti i giocatori dell'anno scorso e molti nuovi acquisti, alcuni dei quali non hanno praticamente mai visto il campo e nelle rare occasioni in cui è successo si è anche capito perchè. I vari Carrozza, Merenda, Bloudek, Ulivi hanno collezionato tutti insieme, si e no una manciata di partite senza mai lasciare il segno. Ad altri come Bottini, Bonfanti ed Altobelli è andata meglio, ma le prestazioni in campo hanno mostrato limiti d'età o caratteriali o tecniche che hanno fatto ben presto perdere la pazienza all'intera tifoseria. Una campagna acquisti estiva che alla fine ha portato ad essere titolari, e con un certo rendimento, i soli Campi in difesa e Vieri in avanti. Per il resto l'ossatura è rimasta quella del campionato di C2 ed è proprio con quei giocatori che si sono viste le cose migliori, basti pensare alla rimonta casalinga contro il Foligno, con in campo 11 giocatori su 11 della passata stagione. E' evidente però, che per salvarsi in una C1, definita da molti come una B2, una squadra di C2, "potenziata" con giocatori inadeguati alla nuova categoria, forse non è abbastanza.
Mister Motta era stato chiaro dopo i primi giorni di lavoro con la truppa bluceleste. "Con questa squadra sarà dura salvarsi, servono alcuni innesti" il concetto espresso, un concetto espresso già in estate da Allegri, ribadito timidamente da Dolcetti e sostenuto da buona parte della tifoseria. La società aveva poi promesso quei 4 o 5 acquisti di spessore, i cosidetti "uomini di categoria" in grado di far fare alla squadra il salto di qualità necessario per puntare veramente alla salvezza. Durante il mercato di gennaio sono invece stati ceduti Carnesalini, Bonfanti e Bonacina, oltre al capitano Lomi, e per rimpiazzare due centrocampisti centrali, se ne è comprato solo uno, sicuramente di ottime qualità, ma che comunque dopo soli tre minuti di gioco si è infortunato, costringendo la domenica successiva a schierare li in mezzo gli unici due giocatori presenti in quel ruolo. Sfortuna? Ok, ma è innegabile che tre centrocampisti centrali, di cui uno alla prima esperienza in un campionato professionistico, e che, per quanto in netto miglioramento nelle ultime gare, non ha certo dimostrato di esser pronto per guidare il centrocampo di una formazione di C1 che si deve salvare, siano un po’ pochini. Si sarebbe sicuramente dovuti intervenire in modo diverso, o almeno evitare di mandar via quel Manuel Bonacina sempre pronto a dare l'anima in campo ogni qual volta fosse chiamato in causa, anche solo per una mera questione numerica. Purtroppo invece non è andata così, e la cosa peggiore è che per sistemare la squadra, anzichè quattro o cinque giocatori di un certo livello, ne sono arrivati solo tre e, senza offesa per nessuno, non certo tre fenomeni.
Oltre allo sfortunato Bernini, in attacco ecco Romanelli, presentato come attaccante laterale che viene poi schierato come punta vera e propria al fianco una volta di Vieri e una di Savoldi, nei minuti finali. Non ce ne voglia Romanelli, ma un giocatore non titolare in una squadra pari categoria (la Sambenedettese), che arriva a Lecco ed entra nei minuti finali non sembra proprio un giocatore di esperienza ed in grado di far fare il salto di qualità alla squadra. In difesa è arrivato Galeotti, all'esordio ieri contro il Novara. Di sicuro una gara non basta per dare giudizi, ma la difesa bluceleste ieri ha "ballato" e non poco; se il buongiorno si vede dal mattino, qui purtoppo c'è poco da stare allegri.
La società non fa che ribadire che nel mercato di riparazione si sia intervenuti esattamente dove si voleva intervenire, andando ad aggiungere un giocatore per ruolo, che non bisogna far altro che lavorare ed aspettare i risultati che prima o poi arriveranno. Intanto però i risultati continuano a non arrivare ed i punti che distanziano il Lecco dalla sestultima aumentano domenica dopo domenica. L'ottimismo è una gran bella cosa, ma forse sarebbe il caso di ammettere che, per vari motivi, la rosa bluceleste non è adeguata al campionato di C1, che si sono commessi degli errori di valutazione su determinati giocatori e che nel mercato di riparazione non si è riparato proprio a un bel niente. La speranza è chiaramente quella di essere smentiti sin dalla prossima partita, le possibilità di risalire non mancano di certo, ma ormai non c’è più tempo per aspettare, bisogna assolutamente invertire la rotta così da poter tornare a pensare alla salvezza come un obbiettivo raggiungibile e non ad un mezzo miracolo. Forza Lecco.
Claudio Zubani
http://www.leccosportweb.it/ppiano_dettaglio.php?PHPSESSID=61dc7c142b424380008ab71f0d68a38a


facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. leccosportweb.it Novara Lecco Lecco-Novara

permalink | inviato da ipse dixit il 12/2/2008 alle 17:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 febbraio 2008

Novara: Il punto della 23a giornata

Il punto della 23a giornata
Giudizio: 5 / 5 (7 voti)   Versione stampabile E-mail ad un amico Commenta questo articoloCommenti(0)

Articoli correlati
Presentazione nuovi acquisti
• Amore, Berti e Centurioni
Torneo di Viareggio: terza sconfitta
• Gli Azzurrini tornano a casa
domenica 10 febbraio 2008 - 22:21
di Giovanni Chiorazzi

Prima di qualsiasi valutazione sulla gara di oggi, permettetemi di esprimere le più sincere condoglianze a Sergio Borgo per la scomparsa della madre. Sono sicuro che al termine dell’incontro, molti dei nostri giocatori avranno dedicato la vittoria al direttore generale azzurro, anche oggi presente in panchina e vicino alla squadra nonostante il pesante lutto.

Passando all’analisi della gara, sono molti gli aspetti positivi che hanno interessato il Novara. Esordio con successo per i tre nuovi acquisti giunti dal mercato di riparazione. Il portiere Berti, nonostante abbia subito due reti, si è comunque rivelato già in condizione e sicuro di sé. Centurioni ha ricoperto egregiamente il ruolo affidatogli, dimostrando un’intesa già affinata con i compagni di reparto, anche se la retroguardia azzurra deve ancora fare notevoli progressi, cercando di limitare il più possibile i pericoli e contenere le giocate avversarie.

Su Amore non è possibile effettuare una valutazione, in quanto sono state davvero poche le occasioni avute per mettersi in evidenza. La sorpresa più lieta della giornata l’ha fornita Davide Sinigaglia, apparso rigenerato ed in ottima condizione fisica, specie nel primo tempo, dove ha avuto il merito di riportare in parità il Novara dopo pochi minuti. Proprio l’aver trovato il pareggio quasi subito è risultata, di fatto, la chiave della gara. Non solo, infatti, ha caricato gli azzurri portandoli al momentaneo vantaggio per 2-1, con la solita “firma” di Raffaele Rubino, ma ha fornito convinzione nei propri mezzi, al cospetto di un avversario ben disposto in campo ed abile a sfruttare al meglio le indecisioni della difesa novarese. L’uomo partita, comunque, resta Andrea Coletto. Il suo tiro dalla distanza, quando ormai la partita sembrava indirizzata ad un pareggio scontato, è risultato un autentico capolavoro per finezza e conclusione. Il pallone, infilatosi nel “sette” della porta difesa da Mazzoni, resterà per sempre uno dei gol più belli di tutto il campionato.

La gara ha assunto fin da subito un tono vivace ed emozionante: un errore difensivo per parte ha caratterizzato i primi minuti dell’incontro, fornendo spettacolo ai tanti tifosi presenti allo stadio. Per essere pignoli, qualche perplessità nella scelta della formazione di Mister Bellotto, l’ha suscitata l’esclusione dai titolari di Matteassi, oggi rimasto in panchina per tutta la gara. All’inizio della ripresa, sul risultato di 2-2, gli azzurri hanno subito una pressione dei padroni di casa che, per certi aspetti, ha ricordato il finale di Novara-Cittadella. Mister Bellotto ha così optato per l’ingresso in campo di Morganti, ma in questo modo il baricentro della squadra si è definitivamente arretrato, assumendo uno schema troppo difensivo, che ha permesso una libertà di gioco pericolosa per i calciatori del Lecco. Forse l’innesto di un giocatore veloce ed imprevedibile come Matteassi, avrebbe potuto garantire una maggiore pericolosità in avanti, con rapidi contropiedi e veloci ripartenze.

Ciò che conta alla fine è aver rivisto, almeno per tutto il primo tempo, quella grinta necessaria per affrontare gli avversari. Qualche problema è ancora evidente, ma la speranza resta quella di riuscire a trovare uno schema di gioco che valorizzi al meglio le qualità di tutti gli elementi a disposizione e, dal quale, ne tragga beneficio tutta la squadra, in primis la difesa che risente maggiormente di una pressione costante e non appare in grado di giocare con serenità.  Per il momento, però, ci si può consolare con le magie di Rubino, al suo decimo gol stagionale su azione, oppure con un centrocampo dove Lorenzini e Coletto sono apparsi giocatori fondamentali nel recuperare palloni ed interrompere sul nascere le azioni degli avversari. Adesso diventerà fondamentale riuscire a dare continuità ai risultati, anche se la classifica ci permette una tranquillità non indifferente, potendo affrontare i prossimi incontri con più scioltezza. Ma, ovviamente, sempre con grinta e determinazione. Le stesse che per buona parte della gara di oggi hanno accompagnato gli azzurri. In attesa di conoscere il risultato del posticipo di domani sera, fra Cittadella e Foggia, il Sassuolo vince a Terni con il punteggio di 3-1 e si porta da solo al comando a quota 47 punti. Battuta d’arresto per la Cremonesea Pagani, dove il pareggio per 1-1 appare già un ottimo risultato per come si stava evolvendo la gara. Foligno e Pro Sesto si dividono la posta in palio, con la squadra lombarda abile a trovare il gol a soli due minuti dal termine. Nel derby veneto il Venezia batte il Verona, con il minimo scarto di 1-0, facendo scivolare sempre più all’ultimo posto la squadra scaligera. Il Padova esce dalla zona play-off a causa del pareggio a reti bianche contro il Manfredonia, prossimo avversario degli azzurri al “Silvio Piola”. Chiude l’analisi della giornata il derby fra Legnano e Monza, con la vittoria dei lilla per 1-0, ad un punto di distanza in classifica dal Novara.

Nel suo complesso la 23° giornata è risultata favorevole a Ciuffetelli e compagni. Il ritorno alla vittoria, la prima del 2008, rappresenta un’ottima iniezione di fiducia per il futuro e la possibilità di mantenere ancora qualche chance di agganciare la zona alta della classifica. Umiltà e concentrazione dovranno però essere sempre presenti nel gruppo. Soltanto in questo modo sarà possibile stabilire, i presupposti necessari per raggiungere traguardi importanti.
 

Forza Novara Sempre !

Giovanni Chiorazzi

http://www.forzanovara.net/index.php?id=885

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. forzanovara.net Novara Lecco Lecco-Novara

permalink | inviato da ipse dixit il 11/2/2008 alle 18:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 febbraio 2008

Terza sconfitta consecutiva per il Lecco





Così non va. Il Lecco incapace di fare punti in trasferta, si mette ora a perdere anche in casa e con questo ruolino di marcia è impossibile sperare nella salvezza. La Pro Sesto è lontana ormai sei punti e fortunatamente il Verona non sembra avere alcuna intenzione di risollevrasi dall'ultimo posto. Più che guardare gli altri bisogna soprattutto, ora più che mai, rendersi conto che le cose così non vanno. Dopo sei gare del girone di ritorno, i blucelesti hanno 4 punti in meno dell'andata, e considerando come sono proseguite poi le cose, c'è davvero poco da stare allegri.

La gara odierna inizia con una punizione dal fondo per gli ospiti su cui svetta Lorenzini e Mazzoni respinge prima la retroguardia di casa metta in corner. Risponde il Lecco con un'incursione in area di Altobelli che si scontra poi al momento di calciare con Gheller e l'azione sfuma. La botta avrà poi le sue conseguenze quando alla mezz'ora il numero 10 bluceleste dovrà lasciare il posto a Cortese. Al 9' blucelesti in vantaggio: rimessa in gioco di Campi che scambia con Savoldi e crossa al centro dove Max Vieri insacca di testa il suo quarto gol stagionale. La gioia dei sostenitori di casa dura però meno di dieci minuti, al 18' infatti, Mazzoni si tuffa per raccogliere un cross senza pretese dell'attacco piemontese, ma perde clamorosamente la sfera, regalando a Sinigaglia il gol del pareggio. Dopo l'errore di Mussoni di sette giorni fa, il Lecco è nuovamente castigato dall'errore di un singolo. Il Novara capisce il momento di sbandamento dei locali e si mette a spingere. Al 20' punizione alta di Gheller; al 23' Chiappara lancia Sinigaglia che salta un goffo Galeotti e si presenta a tu per tu con Mazzoni calciando però sul fondo. Passa un minuto e Amore calcia una punizione dalla destra, Mazzoni non esce, la difesa resta a guardare e Rubino insacca di testa tutto solo. Altra dormita della difesa. Alla mezz'ora per pocoil Novara non triplica: lancio di Amore dalla trequarti, Galeotti prolunga di testa e Rubino in tuffo da due passi mette sul fondo. Quando meno te lo aspetti il Lecco trova il pareggio: punizione di Cortese, mischia in area e Villagatti trova la zampata vincente. Il primo tempo si chiude poi con un tentativo alto di narducci su cross di Chianese.
Nella ripresa ci si attende un Lecco più proposito, in grado di chiudere il Novara e cercare i tre punti. Purtroppo i blucelesti spingono e controllano il gioco, ma nel finale vengono puniti. Al 9' tiro centrale di Savoldi a cui risponde Rubino con un tiro al volo "molle" che non crea problemi a Mazzoni. Al quarto d'ora azione insistita del Lecco che porta al tiro Cortese ma Berti para. Il Novara si fa rivedere alla mezz'ora in contropiede con la conclusione di Sinigaglia su cui Mazzoni è attento e respinge. Al 38' ecco il gol che condanna i blucelesti: Coletto avanza palla al piede, Corti non lo contrasta lasciandogli lo spazio per tirare ed il centrocampista ospite insacca alle spalle di mazzoni dal limite. I blucelesti provano a reagire e si vedono anche annullare un gol, quando al 41' una botta da fuori di Bottini viene respinta da Berti sui piedi di Savoldi. Il bomber calcia addosso al portiere ospite, dopo di che Campi insacca ma in fuorigioco. Finisce così 3-2 per il Novara ed il Lecco sprofonda sempre più giù in classifica.

Ci si aspettava una svolta in positivo con il mercato di gennaio, ma le cose al momento non sono cambiate, anzi, la rosa è numericamente folta, ma carente nei ruoli fondamentali, basti pensare che con Bernini infortunato, il centrocampo bluceleste si riduce a due giocatori. La società non fa che ripetere di essere contenta di come ci si è mossi sul mercato, i risultata però continuano a non arrivare. La speranza è che l'ottimismo ad oltranza venga poi premiato a fine stagione con una salvezza che al momento sembra più che altro una bella favola.

LECCO - NOVARA 2-3
Marcatori: Vieri 10' pt, Sinigaglia 17' pt, Rubino 25' pt, Villagatti 37' pt, Coletto 38' st.
Lecco: Mazzoni, Campi, Narducci, Bottini, Galeotti, Villagatti, Chianese, Corti, Savoldi, Altobelli (Cortese 30'pt), Vieri (Romanelli 26'st). All. Motta.
Novara: Berti, Gheller, Ludi, Coletto, Centurioni, Ciuffetelli, Chiappara (Espinal 19'st), Lorenzini, Rubino, Amore (Matteassi 7'st), Sinigaglia. All. Bellotto.
Claudio Zubani
http://www.leccosportweb.it/ppiano_dettaglio.php?PHPSESSID=99893aa64d6afc6dc870f6b0a639b0d4


Il Lecco gioca bene, il Novara vince!
Sconfitta immeritata per i blucelesti, che contro il Novara trovano la via del gol con Vieri al 10', quindi rimontano l'uno-due piemontese grazie alla zampata vincente sotto porta di Villagatti. Nella ripresa il Lecco tiene in mano le redini del gioco ma è il Novara a passare con un gran tiro dal limite di Coletto

Lecco-Novara: Il tabellino

.: LECCO-NOVARA 2-3

CALCIO LECCO (4-4-2): Mazzoni, Campi, Narducci, Bottini, Galeotti, Villagatti, Chianese, Corti, Savoldi, Altobelli (30' pt Cortese), Vieri (26' st Romanelli. A disposizione: Varaldi, Ulivi, Riva, La Cagnina, Pain. All.: Gianfranco Motta.


NOVARA CALCIO (4-4-2): Berti, Gheller, Ludi, Coletto, Centurioni, Ciuffetelli, Chiappara (19' st Espinal), Lorenzini, Rubino, Amore (7' st Matteassi), Sinigaglia. A disposizione: Brichetto, Bresciani, Evola, Maggiolini, Espinal. All.: Gianfranco Bellotto.


ARBITRO: Passeri Matteo di Gubbio (Arena Calogero di Agrigento, Toti Marco di Pesaro)
MARCATORI: pt 11’ Vieri (L), 19’ Sinigaglia (N), 27’ Rubino (N), 36’ Villagatti (L); st 38' Coletto (N).
NOTE: giornata calda e soleggiata, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori: 1.246 (489 paganti + 757 abbonati) per un incasso di € 11.616,98 euro. Ammoniti: Campi, Villagatti, Savoldi (L), Chiappara, Lorenzini (N). Espulsi: nessuno. Angoli: 3-1 per il Lecco. Recupero: pt 2’, st 4’.

LECCO - Sconfitta immeritata per il Lecco di Gianfranco Motta, battuto al "Rigamonti-Ceppi" dal Novara al margine di una gara particolarmente entusiasmante. Specie nel primo tempo con i blucelesti aggressivi ed effervescenti, bravi a spezzare l'equilibrio all'11' grazie al quarto centro stagionale di Vieri (imperioso stacco di testa a centro area su cross dalla destra di Campi). Il gol scuote i piemontesi, ma è l'ennesimo incidente di percorso a castigare i blucelesti: è il 19' quando un pallone ballonzola "flemme flemme" dalle parti di Mazzoni. L'estremo difensore bluceleste, complice un rimbalzo sfortunato, compie la frittata servendo la sfera sui piedi di Sinigaglia (com'è strano il destino!), che da due passi insacca. Il Lecco è frastornato ed il Novara ne approfitta con Rubino, che prima "spara" a lato a tu per tu con Mazzoni in uscita, quindi trasforma il 2-1 deviando di testa in rete una punizione calciata dalla destra da un compagno. Bandiera bianca? Nemmeno a pensarci! Minuto 36' e Villagatti risolve da far suo una mischia in area: la sua deviazione vale il 2-2 e riporta serenità a tutto l'ambiente bluceleste. Rimesso le cose a posto, il Lecco ci da dentro anche nella ripresa creando si qualche grattacapo dalle parti di Berti, ma stando comunque sempre attento alla fase difensiva. Il risultato resta ancorato fino al 38' e, quando il pareggio sembra ormai scritto, ecco la grandissima giocata di Coletti che lavora un ottimo pallone sulla trequarti e batte a rete dal limite: nulla da fare per Mazzoni, trafitto per la terza volta così come il Lecco, a secco di punti da ben tre punti di campionato.

http://www.aclecco.it/news/news2008/news1002c.htm


facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. leccosportweb.it Novara Lecco Lecco-Novara

permalink | inviato da ipse dixit il 11/2/2008 alle 18:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 febbraio 2008

Il Novara espugna Lecco,Novara espugna Lecco

Il Novara espugna Lecco
Giudizio: 5 / 5 (1 voti)   Versione stampabile E-mail ad un amico Commenta questo articoloCommenti(0)

Articoli correlati
Torneo di Viareggio: terza sconfitta
• Gli Azzurrini tornano a casa
Altre foto di Novara-Cittadella
• Altri scatti della partita
domenica 10 febbraio 2008 - 20:55
Lecco-Novara 2-3: gli Azzurri tornano alla vittoria espugnando con pieno merito il "Rigamonti Ceppi" di Lecco. La squadra di Bellotto con una prova attenta e grintosa conquista una vittoria importantissima contro il Lecco dell'ex Vieri. Buon esordio dei tre neo Azzurri: Berti, Centurioni e Amore. Domenica prossima al "Piola" arriva il Manfredonia

Come prima cosa, a nome di tutta la redazione di forzanovara.it e di tutti i Tifosi Azzurri rivolgiamo le piu' sentite condoglianze al DG Sergio Borgo per la scomparsa della cara madre avvenuta qualche giorno fa. Coraggio Sergione ti siamo vicini.


Lecco-Novara 2-3 - 11’ pt Vieri (L), 19’ pt Sinigaglia (N), 27’ pt Rubino (N), 35’ pt Villagatti (L), 39’st Coletto (N) -

Gli Azzurri tornano alla vittoria. Con una buona prova la squadra di mister Bellotto espugna con pieno merito Lecco. Il mister lancia subito nella mischia i tre nuovi arrivi: Berti, Centurioni e Amore che disputano una buona partita dimostrando già un discreto amalgama con il resto della truppa. Qualche indecisione ancora in difesa nell'occasione dei gol subiti, ma il Novara visto oggi è sicuramente sulla buona strada.
La cronaca: la prima emozione al 3’: calcio d’angolo dalla destra di Chiappara, Lorenzini anticipa tutti sul primo palo, ma trova la strepitosa deviazione di Mazzoni a negargli il gol. Al primo affondo il Lecco passa in vantaggio: fuga di Campi dalla destra, sul suo cross Vieri anticipa di testa Ciuffetelli e batte Berti. Il Novara sembra accusare il colpo, ma trova quasi subito il pareggio: al 19’ su lancio di Coletto, il pallone sfugge incredibilmente dalle mani di Mazzoni, nei pressi c’è Sinigaglia che gira in porta con un bel rasoterra. Sulle ali dell’entusiasmo Sinigaglia potrebbe raddoppiare. Su lancio di Ludi al 23’ il numero undici ospite semina il panico nella difesa di casa, poi calcia di un soffio a lato. Il vantaggio azzurro arriva comunque al 27’: calcio di punizione di Amore dalla destra, sul secondo palo sbuca Rubino che anticipa tutti di testa e fa 2-1. L’azione potrebbe ripetersi quattro minuti più tardi: cross di Amore dalla destra, Sinigaglia corregge per l’accorrente Rubino che da posizione defilata spedisce a lato in corsa. Al 35’ però pareggia il Lecco: punizione di Cortese dalla destra, sul secondo palo Villagatti anticipa tutti e mette dentro.
Nella ripresa i padroni di casa sembrano più convinti a caccia della vittoria. La pressione bluceleste però non dà frutti. Berti viene impegnato solo da un diagonale di Savoldi da posizione defilata. Nel finale il Novara colpisce in contropiede. Al 29’ su un’azione insistita di Morganti, c’è un velo di Rubino che libera Espinal, l’esterno non controlla bene e viene recuperato affannosamente da Campi. Due minuti dopo lo stesso Espinal impegna Mazzoni dalla sinistra. Sul successivo corner Ciufetelli batte a colpo sicuro, ma trova la sfortunata respinta di Rubino in mischia. Il Novara passa al 39’: Espinal tocca per Coletto che spara una gran botta da fuori area che s’infila nel sette alla sinistra di Mazzoni. Il Lecco si butta in avanti con la forza della disperazione. Sugli sviluppi di una mischia Bottini calcia al volo da fuori, Berti è miracoloso nella deviazione, sulla ribattuta Savoldi mette dentro in chiara posizione di fuorigioco. Nel finale il Novara conserva il prezioso vantaggio.
Domenica prossima si torna al "Piola" contro il Manfredonia.

LECCO: Mazzoni, Campi, Narducci, Bottini, Galeotti, Villagatti, Chianese, Corti, Savoldi, Altobelli (28’ pt Cortese), Vieri (25’st Romanelli). 
A disposizione: Varaldi, Ulivi, Riva, La Cagnina, Pain. 
Allenatore: Gianfranco Motta
NOVARA: Berti, Gheller, Ludi, Coletto, Centurioni, Ciuffetelli, Chiappara (19’st Espinal), Lorenzini, Rubino, Amore (7’st Morganti), Sinigaglia. 
A disposizione: Brichetto, Bresciani, Evola, Matteassi, Maggiolini. 
Allenatore: Gianfranco Bellotto.

Arbitro: Passeri Matteo di Gubbio.
Assistenti: Arena Calogero di Agrigento e Toti Marco di Pesaro. 

Marcatori: 11’ pt Vieri, 19’ pt Sinigaglia, 27’ pt Rubino, 35’ pt Villagatti, 39’st Coletto.

Note: spettatori 1500 circa con larga rappresentanza novarese. Giornata di sole, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Campi, Villagatti, Savoldi per il Lecco, Chiappara e Lorenzini per il Novara. Espulsi: nessuno. Calci d'angoli 3-2 per il Novara. Recupero 5' minuti (2' pt + 3' st).

redazione forzanovara.it

L'opinione di Massimo Barbero
Giudizio: (0 voti) Versione stampabile E-mail ad un amico Commenta questo articoloCommenti(0)

Articoli correlati
Torneo di Viareggio: terza sconfitta
• Gli Azzurrini tornano a casa
Altre foto di Novara-Cittadella
• Altri scatti della partita
domenica 10 febbraio 2008 - 21:17
Lecco-Novara 2-3

Talvolta gli dei del Calcio… ti restituiscono quando meno te l’aspetti parte di quello che ti hanno tolto nelle domeniche precedenti… Oggi sullo 0-1 quand’eravamo un po’ in difficoltà… il portiere del Lecco Mazzoni ci ha fatto un regalo insperato… Sul 2-2 con il Lecco in avanti… Coletto ha trovato un autentico eurogol, una prodezza fantastica da tre punti…. Se pensiamo però a come era andata la gara d’andata… abbiamo soltanto restituito il favore ad una squadra che aveva espugnato il “Piola”… anche grazie ad una particolare congiuntura astrale…
Ma andiamo con ordine. L’1-0 sembrava preludere ad un’altra trasferta carica di sofferenze… Eravamo stati infilati alla prima occasione… faticavamo a fare gioco… Poco prima dell’infortunio di Mazzoni… Bellotto aveva giustamente cambiato le carte in tavola… spostando Amore sulla fascia e mettendo Sinigaglia appena dietro Rubino. Il gol e la nuova posizione hanno caricato Davide che ha giocato una mezzora fantastica… Sull’1-1 il Novara pareva aver preso il comando della gara. Ha segnato un’altra rete e ne ha sfiorate un altro paio. Il Lecco sembrava a terra… Ed invece… invece l’ennesima distrazione su palla inattiva ci è costata la rimonta ed un 2-2 all’intervallo che sapeva di film già visto…
La ripresa ha visto il Lecco partire alla carica a caccia della vittoria. Bellotto a quel punto ha fatto una scelta ben precisa. Blindare una difesa che aveva sofferto troppo. Con Morganti in campo non c’è più stata gloria per il pericoloso Cortese.  Gheller ha potuto rifiatare e Centurioni è diventato il baluardo di una retroguardia molto più solida.
Nel finale il tecnico azzurro ha provato anche la carta Espinal per tentare l’arma del contropiede. Una scelta azzeccata. I “tagli” dell’ex della Sanremese hanno messo in difficoltà Campi e la difesa di casa. Poi Coletto ha completato l’opera con una altro gol da tre punti.
Tra i nuovi mi è piaciuto Centurioni che ha dato centimetri e mestiere ad un reparto che ha ancora bisogno di lavorare non molto. Non sarà elegante, ma quasi sempre risulta efficace. Berti ha avuto poche occasioni per farsi vedere (ma è stata decisiva la sua parata nel finale). Amore ha mostrato delle qualità (ed offerto un assist vincente) ma è parso un po’ disorientato dai continui spostamenti.
Ora la classifica ci consente di guardarci alle spalle con una maggiore tranquillità. Nell’immediato possiamo tornare a giocare senza l’affanno di dover fare risultato che indubbiamente c’era dopo Terni. Se riusciremo a fare un bottino di punti importante contro il Manfredonia ed il lanciatissimo Legnano… allora potrebbero tornare ad aprirsi prospettive insperate… Ma niente illusioni per ora, un passo alla volta… Dobbiamo registrare una volta per tutte questa difesa… Incassando 2 gol a partita mica è sempre possibile vincere…

Chiudo con un pensiero per Sergio Borgo. Il periodo forse sportivamente meno felice da quando lavora a Novara si è mischiato in queste settimane con un dramma umano che ha custodito gelosamente nel cuore. Ha combattuto una quotidiana e silenziosa battaglia d’amore senza mai dimenticare quella lotta sportiva che rappresenta la colonna sonora della sua vita. Nel giorno del vuoto più grande i “suoi” giocatori gli hanno regalato l’abbraccio di un successo prezioso . Noi possiamo offrigli solo una riflessione doverosa. Quando parliamo, scriviamo, discutiamo  di calcio non dovremmo mai dimenticare che parliamo, scriviamo, discutiamo, innanzitutto di uomini che, comunque vada, vanno rispettati come tali.  Il calcio è una cosa bellissima, una passione splendida, ma per fortuna viene dopo… Un abbraccio Sergione e…. naturalmente Forza Novara sempre!

Massimo Barbero


http://www.forzanovara.net/index.php


 

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. forzanovara.net Novara Lecco Lecco-Novara

permalink | inviato da ipse dixit il 10/2/2008 alle 22:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia    gennaio        marzo

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo