235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    dicembre        febbraio


20 gennaio 2009

La Sambenedettese ha ufficializzato il successore di Piccioni. E' Salvo Fulvio D'Adderio

Al tecnico molisano affidato il compito di risollevare una squadra in grossa crisi. ...continua a leggere >>

facebook

20 gennaio 2009

Sambenedettese, Piccioni si è dimesso, arriva D'Adderio

Il tecnico molisano, ex Giulianova, Fermana, Torres Manfredonia, Foggia e Venezia, proverà a risollevare una situazione sportivamente drammatica ...continua a leggere >>

facebook

19 gennaio 2009

Pergrocrema-Samb 2-1. Sesta sconfitta consecutiva Piccioni si dimette

Accade tutto nella ripresa: Dazzi para un rigore, Cammarata porta in vantaggio i rossoblu, che poi soccombono. ...continua a leggere >>

facebook

7 febbraio 2008

Salernitana: da stabilire vice capitano e rigorista

Salernitana: da stabilire vice capitano e rigorista

Dopo la corona di Re Artù e lo scettro di capocannoniere arriva anche la fascia di capitano. A Taranto, dopo l’espulsione di Luca Fusco, i gradi di capitano passano ad Arturo Di Napoli. Non è la prima volta in questo campionato, era già successo a Perugia per la squalifica del difensore salernitano e la contemporanea assenza nell’undici base di Ferraro che, per numero di presenze, era stato designato ad inizio stagione come vice di Fusco.

Il fatto è che a Taranto Ferraro era in campo ma la fascia è andata a Re Artù con buona pace dell’attaccante messinese e di tutti. Un caso o una scelta precisa? La risposta arriverà domenica all’Arechi.

Senza Fusco chi sarà il capitano, Di Napoli o Ferraro? A sceglierlo sarà la squadra e il nuovo tecnico Brini che dovrà scegliere anche il rigorista. Protagonisti anche in questo caso Ferraro e Di Napoli che finora si sono alternati dagli undici metri con risultati diversi.

Un rigore un gol per la punta siciliana a Castellammare di Stabia, tre rigori un gol per l’attaccante milanese che ha sbagliato due penalty contro Pescara e Crotone. Negli ultimi allenamenti abbiamo visto soprattutto Ferraro esercitarsi dal dischetto insieme a Giannone e Ciarcià.

Salernitana da play out nel girone di ritorno

Anche i numeri condannano l’ultima Salernitana della gestione Agostinelli. Già nella parte finale del girone d’andata, la truppa del tecnico marchigiano aveva iniziato a lamentare un rendimento altalenante. Ma è all’inizio del girone di ritorno che le cose si sono messe davvero male. La Salernitana nelle prime 5 gare dopo il giro di boa ha viaggiato ad una media punti da play out.

5 punti in altrettante gare al pari della Pistoiese, peggio dei granata solo Martina, Sangiovannese ed un Perugia in caduta libera nonostante il cambio di allenatore.

La società del presidente Lombardi si augura di invertire la rotta, considerando che da quando è iniziata la seconda parte del campionato la squadra ha vinto una sola volta, ha pareggiato le prime due gare del 2008, ma soprattutto ha subito ben 2 sconfitte, più di quante non ne avesse fatte registrare in tutto il girone d’andata.

Inversione di tendenza anche dal punto di vista della differenza reti, solo 4 i gol all’attivo, addirittura 7 quelli subiti, quando poi proprio la difesa era stata l’autentico punto di forza della Salernitana targata Agostinelli.

Delle dirette concorrenti per il salto di categoria, quella che ha maggiormente approfittato della frenata dei granata è il Gallipoli, che ha conquistato 9 punti, 12 in fila se si considera anche l’ultima giornata del girone d’andata. I pugliesi segnano tanto (8 gol) e subiscono molto poco. Domenica scorsa, poi, hanno infranto pure il tabù trasferta.

8 invece i punti conquistati da Crotone e Lucchese. I calabresi stanno subendo parecchi gol (7), ma riescono a mantenere elevato il proprio rendimento grazie alla buona vena degli attaccanti (8 gol), soprattutto tra le mura amiche.

La lanciatissima formazione toscana, invece, ha steccato nel recupero col Crotone e nell’ultima gara casalinga con la Sangiovannese, altrimenti avrebbe guadagnato altro terreno.

Chi ha ulteriormente rallentato la propria marcia è l’Ancona, che ha conquistato comunque 2 punti in più della Salernitana: sul bilancio dei dorici pesa la sconfitta a Castellammare, oltre a qualche pareggio di troppo.

La sorpresa di questo avvio di girone di ritorno è sicuramente il Lanciano che, nonostante tutti i problemi societari e qualche cessione eccellente, è stato in grado di conquistare addirittura 11 punti, dopo 3 vittorie consecutive però gli abruzzesi hanno ottenuto 2 pareggi.

Brini mostra la sua Salernitana

Prove tecniche di formazione. Dal campo Volpe arrivano le prime indicazioni tattiche su come giocherà la Salernitana. Come previsto, Fabio Brini vira con decisione sul 3-4-1-2 puntando per quell’”uno” su Rocco Giannone. E’ il rinforzo principale di gennaio, il cambio tecnico potrebbe giovare a squadra e giocatore.

Perché Giannone potrà finalmente essere utilizzato nel suo ruolo naturale, quello di trequartista, dove ha fatto bene a Terni proprio con Brini allenatore. Il calciatore di Anzio, che aveva trovato pochissimo spazio con Agostinelli, ora potrebbe strappare subito una maglia da titolare.

Toccherà a lui supportare l’attacco e dare maggiore qualità in mezzo al campo. Nelle rare volte in cui si è visto all’opera, ad esempio con il Lanciano in casa, ha mostrato di avere colpi interessanti e di essere in grado di offrire palloni invitanti alle punte. Contro la Lucchese è pronto a scendere in campo alle spalle di Ferraro e Di Napoli.

Nel centrocampo a quattro, senza Mamede squalificato, sono stati provati Ciarcià, Soligo, Tricarico e Milanese. Le alternative sono Di Deo per Tricarico e Mammarella (o Piccioni) per Milanese. In difesa, con Fusco squalificato, Troise fa il centrale con Ambrogioni e Cardinale ai lati.

Salgono anche le quotazioni di Coppini provato più volte ieri al Volpe. Il 4-4-2 va in soffitta, domenica all’Arechi vedremo una Salernitana molto diversa

La Salernitana cerca unità dopo faccia a faccia con ultras

E’ cominciata ieri una settimana importantissima per la Salernitana. Una settimana carica di tensione e di attese, di promesse e premesse. Una settimana che annuncia la sfida casalinga con una delle squadre più forti del torneo, la Lucchese, formazione che aspetta con ansia la sfida con la capolista ferita dalle 4 spine di Taranto e dal ribaltone tecnico.

Tra polvere di stelle e polvere da sparo, la Salernitana deve assolutamente aggiungere un ingrediente, ed è quello della serenità. Di ritorno dalla magra trasferta pugliese ad accogliere i calciatori al loro arrivo un nutrito gruppo di ultras. I tifosi hanno parlato a lungo con Fusco e soci chiedendo a tutti massimo impegno nella fase discendente del campionato.

Basta con le polemiche e le frecciate, anche tra compagni di squadra c’è bisogno di ritrovare quella unità di intenti che ha caratterizzato la prima parte della stagione. Bene ha fatto anche il presidente Lombardi a tirare metaforicamente le orecchie un po’ a tutti nel faccia a faccia squadra - Brini. Rimproveri paternali che racchiudono concetti più volte espressi: c’è bisogno di tutti, dall’allenatore al massaggiatore, adesso in poi è necessario tornare a fare gruppo, fare quadrato contro le difficoltà e rendere partecipi tutti del progetto.

Tutti, anche quei calciatori come Giannone finiti troppo frettolosamente ai margini della prima squadra. La squadra, dunque torni gruppo, e poi scenda in campo all’Arechi senza paura. La calma è la virtù dei forti, e sono i più forti a vincere.


http://www.salernonotizie.it/

07/02/2008

SPORT

BRINI TIENE “COPERTA” LA SALERNITANA

Sembra essersi convinto anche se, bisognerà attendere, l'allenamento tattico in programma domani, per risolvere l'amletico dubbio. Contro la Lucchese, Fabio Brini apporrà alla Salernitana il suo marchio di fabbrica andando a caccia del successo pieno con il “3-4-1-2”, riponendo nel cassetto il “4-4-2” di Agostinelli. Le prove effettuate in questi giorni hanno dato esiti grossomodo positivi; la squadra ha risposto con abnegazione e impegno alle sollecitazioni. Dunque si può fare. Sarà un “3-4-1-2” calibrato nel senso che Brini, almeno inizialmente, andrà a coprire le due corsie esterne che sono, al tempo stesso, la forza ma anche il limite di questo modulo di gioco, con giocatori dalle diverse caratteristiche tattiche. Da una parte giocherà un esterno più portato alla fase di spinta, probabilmente Ciarcià sulla destra, e dall'altra uno con più propensione difensiva, Milanese sulla sinistra. In questo modo Brini tenterà di equilibrare il modulo potendo, in alcuni frangenti della gara, arretrare di qualche metro Milanese, far scivolare Ambrogioni verso la fascia destra e riproporre la difesa a quattro che è stata, fino ad ora, il vero punto di forza della Salernitana. Nessun dubbio, poi, nella scelta dei due centrali che saranno, Troise e Cardinale. Qualche dubbio in più Brini lo conserva per la scelta dei due mediani centrali che avranno il compito di proteggere e sostenere Rocco Giannone che agirà a ridosso delle punte. Complice la squalifica di Mamede e l'indisponibilità di Barrionuevo, sono in tre a contendersi le due maglie disponibili: Di Deo, Soligo e Tricarico. La scelta non è affatto semplice e dipenderà, in buona sostanza, dalle condizioni fisiche dei tre mediani. Detto di Giannone che al momento non sembra avere concorrenza per il ruolo di trequartista, a meno che Brini non decida di giocare con il 3-5-2, Cammarata sembra godere di un leggero margine di vantaggio su Ferraro per un posto al fianco di Arturo Di Napoli. Restano, in ogni caso, in preallarme, Russo, Mammarella e Piccioni, esterni tutti con caratteristiche diverse che a seconda dei casi, delle circostanze, delle partite, potranno trovare spazio e minuti.
Marcello Festa
http://www.tvoggisalerno.it/mostra.php?cod_news=5340



facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Salernonotizie salernitana brini

permalink | inviato da ipse dixit il 7/2/2008 alle 21:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 febbraio 2008

Salernitana : Quando una sconfitta costa cara !!!

Salernitana : Quando una sconfitta costa cara !!!

Inizia nel peggiore dei modi il 2008 per la Salernitana, dopo un gennaio anonimo con due pareggi risicati contro due dirette concorrenti alla promozione come Arezzo e Crotone, ieri i granata sono usciti dallo “Iacovone” di Taranto con quattro sberle sul viso.
Una sconfitta che è costata carissimo ad Andrea Agostinelli, esonerato dopo pochi minuti dalla conclusione del match.
I risultati delle ultime quattro partite parlano chiaro, due pareggi e due sconfitte, entrambe in Puglia contro Gallipoli e Taranto, che hanno determinato l'incredibile esonero di un tecnico che nonostante tutto lascia la sua squadra in cima alla classifica a quattro punti dalle inseguitrici Crotone e Gallipoli.
Ma la Salernitana vista ieri allo “Iacovone” non è di certo una novità, anche se ieri l'ormai ex tecnico granata ha schierato una formazione quantomeno improbabile, imbottita di difensori e con un atteggiamento mentale non da capolista ma da ultima in classifica, o peggio ancora da chi pensa che il campionato sia già finito.
In questi sette mesi però la Salernitana non è mai riuscita ad esprimere una manovra di gioco degna di tale nome, i risultati sono arrivati solo grazie alle prodezze dei singoli, in particolare i vari Pinna, Di Napoli, Ferraro e Ciarcià, oltre alla difesa coriacea che fino a poco tempo fa poteva vantare il team granata.
Non si può però puntare sempre e solo sul talento dei singoli, non è un caso che il calo della Salernitana sia coinciso con i problemi fisici di Arturo Di Napoli, che nonostante tutto è riuscito a siglare due reti nelle ultime due partite.
Da diverso tempo non brilla neanche Ferraro, ma d'altronde “Ferro” si è dimostrato sempre un ariete dell'area di rigore, bisognoso di cross dalle fasce laterali, che all'inizio di stagione gli venivano forniti spesso e volentieri da Ciarcià, calato però vistosamente in queste ultime giornate.
Ci sono inoltre due calciatori da recuperare psicologicamente come Di Deo e Giannone, soprattutto quest'ultimo che ormai non vede il campo da mesi per scelta tecnica, e forse è l'unico elemento in grado di illuminare la manovra di gioco della Salernitana.
Per tutti questi motivi l'esonero di Agostinelli ci sembra quanto mai tardivo, ma perchè esonerare il tecnico marchigiano dopo la chiusura del calciomercato se ormai da tempo non si aveva più fiducia nelle sue capacità?
La patata bollente passa ora nelle mani di Fabio Brini, l'ex tecnico del Martina avrà il compito non facile di ridare morale e fiducia, ma soprattutto grinta ad una squadra che ieri è rimasta negli spogliatoi per gli interi novanta minuti.
Calma e gesso però, domenica arriva all'Arechi la Lucchese, che tenterà in tutti i modi il colpaccio, ma la Salernitana non può permettersi altri passi falsi, il campionato è tutt'altro che concluso, sarebbe un errore gravissimo pensarlo, mancano ancora dodici gare alla fine del torneo, trentasei punti a disposizione che potrebbero ribaltare completamente la classifica.

Antonino Lambo  http://www.tuttalac.it/default.htm

facebook

4 febbraio 2008

Salernitana, ecco Fabio Brini

Salernitana, ecco Fabio Brini


Questa mattina in sede, la presentazione del nuovo tecnico granata che guiderà la squadra per le restanti 12 partite di campionato.

Salernitana

Fabio Brini è il nuovo allenatore della Salernitana. Questa mattina in sede, la presentazione del nuovo tecnico granata che guiderà la squadra per le restanti 12 partite di campionato. L’esperto allenatore, ex tra l’altro di Ancona e Ternana, ha stipulato con il club granata un contratto fino a giugno prossimo. Un avvicendamento necessario in panchina che però non è maturato soltanto per le discutibili  scelte di formazione proposte da Agostinelli nella gara con il Taranto. Il tecnico marchigiano era sotto osservazione da tempo, lo score dei punti raccolti dalla Salernitana nelle ultime quattro gare, soltanto due per la cronaca, ed il rendimento mortificante di alcuni pezzi da novanta del dispendioso organico granata hanno fatto il resto. Di qui la scelta di Brini, un sergente di ferro, un tecnico che abbina al lavoro sul campo grande abilità nella gestione del gruppo.

 

“Un gruppo da valutare innanzitutto-queste le prime dichiarazioni del nuovo allenatore della Salernitana- e poi da riprendere soprattutto sotto l’aspetto psicologico…C’è da fare i conti con una classifica importante ed ognuno dovrà assumersi le proprie responsabilità ovviamente in prospettiva…Quello che voglio dire-ha proseguito Brini- è che bisogna lavorare tutti per il gruppo, soltanto così si potranno raggiungere gli obiettivi prefissati..”

 

In chiave tattica, il tecnico pare intenzionato a non stravolgere completamente l’assetto della squadra per quello che riguarda il modulo. Da valutare, invece, gli interpreti: “Per parlare di modulo-ha detto Brini - è necessario che io faccia un colloquio preliminare con i calciatori che mi aspetto tutti a piena disposizione. Se così non dovesse essere per qualcuno, pazienza, vorrà dire che l’allenatore deciderà da solo. Per quello che riguarda gli schemi, a me piace giocare con il 3-5-2, ma ripeto, è assolutamente prematuro parlare di tattica e numeri…”

 

Eppure, numeri alla mano, a Brini tocca un compito tutt’altro che semplice. Sebbene sotto osservazione, la Salernitana gode comunque del primato in classifica e dei quattro punti di vantaggio sulle seconde.

 

“So che non sarà facile-ammette Brini- però io credo che non bisogna cullarsi sul vantaggio in classifica e sul primato sebbene sia componenti importanti della situazione. La nostra attenzione deve essere focalizzata esclusivamente su di noi e sulle indiscusse potenzialità della squadra intera.Sono le altre squadre che rincorrono, noi, con umiltà, dedizione e tanto impegno, dobbiamo fare il nostro lavoro. Sono certo che i risultati arriveranno…”

 

 

Carla Polverino – www.calciopress.net


facebook

4 febbraio 2008

Salernitana: e' Fabio Brini il nuovo allenatore

04/02/2008

SPORT

Salernitana: e' Fabio Brini il nuovo allenatore

Toccherà a Fabio Brini pilotare la Salernitana nelle ultime 12 gare della stagione. Toccherà all'esperto allenatore, ex, tra le altre, di Ancona e Ternana, portare a compimento la “mission” della promozione in cadetteria preparata senza risparmio nella scorsa estate. Brini avvicenda Andrea Agostinelli che ha pagato a caro prezzo il naufragio di Taranto e più in generale un'evidente calo di forma e di risultati della Salernitana. Sembrerebbe un fulmine a ciel sereno quello dell'esonero del tecnico marchigiano ma non è così. Da tempo Agostinelli era sotto osservazione, monitorato con discrezione da Fabiani. In particolare si teneva d'occhio il rapporto tra allenatore e squadra, la gestione del gruppo. La sconfitta di Taranto, soprattutto il modo in cui questa è maturata, ha determinato il ribaltone, maturato nel diggì granata e di conseguenza in Lombardi e Murolo, la decisione dell'esonero. Agostinelli non paga per l'allucinante formazione messa in campo allo Jacovone, o almeno non paga solo per le scelte strambalate di formazione, né tantomeno per la pesante sconfitta rimediata. Agostinelli paga perchè da un po' di tempo la squadra non lo seguiva più e stava progressivamente ma inesorabilmente perdendo quella che era stata la sua caratteristica peculiare: la feroce determinazione di fare sempre e comunque risultato. Il monito all'indirizzo di Agostinelli era già arrivato forte e chiaro dopo la vittoria di Castellammare di Stabia. Subito dopo quella rocambolesca affermazione Fabiani tuonò forte all'indirizzo di tecnico e squadra. Ad evitare il ribaltone provvidero alcune combinazioni anche piuttosto fortunate. Nella speranza che Agostinelli riprendesse in pugno la situazione, la società ha atteso, ha concesso più appelli fino ad arrivare alla decisione di ieri inevitabile, improcrastinabile perchè ora con appena 4 punti di vantaggio sulle seconde ed un generale convincimento che i giochi per il primato si siano clamorosamente riaperti, c'era bisogna di uno scossone forte e violento. Ed è arrivato.

http://www.tvoggisalerno.it/mostra.php?cod_news=5310

facebook

4 febbraio 2008

Fabio Brini è il nuovo allenatore della Salernitana, domani dirige primo allenamento

Fabio Brini è il nuovo allenatore della Salernitana, domani dirige primo allenamento

La Salernitana ha esonerato il tecnico Andrea Agostinelli per il quale è stata fatale la brutta sconfitta rimediata contro il Taranto e gli ultimi risultati negativi della squadra. Al suo posto il tecnico Fabio Brini. “Sono stato chiamato per far si che la Salernitana vada per la sua strada facendo il meglio possibile”. Queste le prime parole del nuovo tecnico granata Fabio Brini presentato alla stampa questa mattina. “Anzitutto bisogna far si che la squadra ritrovi immediatamente il giusto entusiasmo, anche perché io l’ho vista alcune volte e posso dire che è una squadra importante con giocatori di grande qualità. Ora, però, bisogna interrogarsi sui motivi che hanno determinato questo calo di attenzione. Sicuramente è un gruppo che può fare di più, quindi bisogna capire perché finora non è accaduto. E' necessario che le qualità tecniche dei singoli possano essere messe al servizio di tutta la squadra. Da cosa partirò? Dall'entusiasmo, che è la base fondamentale su cui si deve lavorare: i ragazzi devono essere consapevoli che siamo la squadra capolista, e se si è a quel posto bisogna meritarselo, e non arrivarci per gli errori degli altri. I punti vanno conquistati con il sudore, lottando. Venendo all’organico, credo che sia non solo all’altezza di questa serie, ma anche di più.

Ora parlerò con la squadra e vedremo insieme in che modo ritrovare la giusta determinazione. E’ inutile mettersi a muso duro: solo con la collaborazione reciproca e studiando adeguate tecniche di gioco possiamo centrare l’obiettivo. La cosa fondamentale, però, è che i giocatori capiscano che la squadra deve avere un’idea di gioco, che quando si scende in campo si deve sapere cosa si vuole fare. In merito alla prossima gara con la Lucchese, pretendo che i giocatori siano tranquilli, quella tranquillità che deriva dall’essere primi in classifica: mettiamoci in testa una cosa, sono le altre squadre che devono avere paura, non noi”.

IL CURRICULUM. Fabio Brini arriva a Salerno dopo aver salvato l’anno scorso il Martina in serie C1 superando i playout con il San Marino. E’ un allenatore pragmatico che cerca di sfruttare al massimo il potenziale tecnico a disposizione. Per intenderci, preferisce adattare lo schema ai giocatori e non viceversa. In carriera ha ottenuto una promozione in serie B nel 1999/200 con l’Ancona confermando la categoria l’anno successivo. Dal 2002 al 2004 l’esperienza in C1 a Taranto priva di occupare la panchina della Ternana.

Ha iniziato la carriera con la Montegiorgese in serie D nel ’95. Nel 98/99 ha allenato anche il Foggia. Nel suo curriculum figurano una promozione, una retrocessione e tre esoneri. Nato il primo maggio di 51 anni fa, Fabio Brini succede ad Agostinelli per traghettare la Salernitana in serie B.

http://www.salernonotizie.it/

facebook

4 febbraio 2008

Fabio Brini nuovo tecnico della Salernitana

UFFICIALE: Fabio Brini nuovo tecnico della Salernitana
04.02.2008 14.42 di Francesco Letizia Contatta Francesco Letizia    articolo letto 1496 volte
Fonte: http://www.salernitana1919.it
“Sono stato chiamato per far si che la Salernitana vada per la sua strada facendo il meglio possibile”.
Queste le prime parole del nuovo tecnico granata Fabio Brini presentato alla stampa questa mattina.
“Anzitutto bisogna far si che la squadra ritrovi immediatamente il giusto entusiasmo, anche perché io l’ho vista alcune volte e posso dire che è una squadra importante con giocatori di grande qualità. Ora, però, bisogna interrogarsi sui motivi che hanno determinato questo calo di attenzione. Sicuramente è un gruppo che può fare di più, quindi bisogna capire perché finora non è accaduto. E' necessario che le qualità tecniche dei singoli possano essere messe al servizio di tutta la squadra. Da cosa partirò? Dall'entusiasmo, che è la base fondamentale su cui si deve lavorare: i ragazzi devono essere consapevoli che siamo la squadra capolista, e se si è a quel posto bisogna meritarselo, e non arrivarci per gli errori degli altri. I punti vanno conquistati con il sudore, lottando. Venendo all’organico, credo che sia non solo all’altezza di questa serie, ma anche di più. Ora parlerò con la squadra e vedremo insieme in che modo ritrovare la giusta determinazione. E’ inutile mettersi a muso duro: solo con la collaborazione reciproca e studiando adeguate tecniche di gioco possiamo centrare l’obiettivo. La cosa fondamentale, però, è che i giocatori capiscano che la squadra deve avere un’idea di gioco, che quando si scende in campo si deve sapere cosa si vuole fare. In merito alla prossima gara con la Lucchese, pretendo che i giocatori siano tranquilli, quella tranquillità che deriva dall’essere primi in classifica: mettiamoci in testa una cosa, sono le altre squadre che devono avere paura, non noi”.
http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=92400

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tmv Salernitana Agostinelli esonero brini

permalink | inviato da ipse dixit il 4/2/2008 alle 17:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


3 febbraio 2008

Salernitana, esonerato Agostinelli

Salernitana, esonerato Agostinelli


Dopo la debacle di Taranto, la società granata ha esonerato il tecnico Andrea Agostinelli. Oddo o Brini i possibili successori.

Andrea Agostinelli

Le strade di Andrea Agostinelli e della Salernitana si dividono. A Taranto, per sempre.

L’ormai ex allenatore della squadra granata è stato esonerato subito dopo l’amara e umiliante sconfitta subita in Puglia da un gruppo che ormai non lo seguiva più. Il divorzio è stato inevitabile e immediato.

I numeri, impietosi, la dicono lunga sulle responsabilità del tecnico marchigiano. Che, al di là del risultato pesantissimo patito allo Jacovone, paga perché non è mai riuscito a dare un’identità concreta alla squadra. Spaesata, impaurita e troppo votata alla difensiva.

Insomma, una Salernitana ombra di sé stessa, con un fardello pesante da portare sulle spalle, quei 41 punti che oggi sembrano troppo pochi con le seconde in classifica che tengono il fiato sul collo alla capolista.

Dicevamo dei numeri. Nelle ultime quattro partite contro Gallipoli, Arezzo, Crotone e Taranto la Salernitana ha conquistato soltanto due punti su dodici a disposizione. Evidente il cambio di passo in classifica tanto da ridurre il vantaggio sulle inseguitrici, ad oggi, a solo quattro punti.

Insomma, impietosi i calcoli matematici che condannano il tecnico mettendolo di fronte alle sue evidenti responsabilità. Se a questo si aggiunge la perseveranza di giocare sempre e comunque “sulla difensiva”, il gioco è fatto.

Il face to face nel chiuso dello spogliatoio, dopo il triplice fischio che ha sancito la sconfitta amara e umiliante della Salernitana a Taranto, e il silenzio stampa imposto a tutti i tesserati sono apparsi da subito un segnale.

La Salernitana volta pagina, immediatamente. E impazza, intanto, il toto allenatore. Anche se nelle ultime ore la lista dei nomi si è ristretta a due tecnici, Francesco Oddo e Fabio Brini.

Carla Polverino – www.calciopress.net

facebook

sfoglia    dicembre        febbraio

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo